Museo Diocesano

Museo Diocesano

Il Museo Diocesano  ha sede all’interno del Palazzo Arcivescovile, più specificatamente nell’ala detta “Appartamento del Cardinale”.

 

monumenti_verde-150x150  ACCESSIBILITA’ SODDISFACENTE

 

 

indirizzovia Aurelio Saffi,13
orarilunedì e mercoledì 11,00-13,30 dal giovedì alla domenica 11,00-13,30-14,30-17,00
biglietteriaa pagamento

emailspoleto@sistemamuseo.it
tel_modificato-1 0743/231022

 

 

  •  

    AMBIENTE ESTERNO: Il museo Diocesano si trova nel centro storico della città ed è accessibile da via Aurelio Saffi, nei pressi di piazza del Mercato dove si trovano servizi,strutture ricettive e diversi punti d’interesse della città.

    PARCHEGGIO: Si può arrivare in due modi: o  dal parcheggio della Posterna e percorrendo il percorso meccanizzato che arriva direttamente a via saffi, oppure accedendo a piazza del mercato con il proprio veicolo.

    Nelle fasce orarie in cui il traffico è chiuso è necessario munirsi di permesso emesso dai vigili ( piazza Garibaldi,42  0743/49603)

    PERCORSO: Si percorre qualche metro di strada asfaltata su via Saffi leggermente in pendenza fino ad arrivare all’ingresso del cortile del palazzo Vescovile. Percorrendo il portico si accede all’ingresso del Museo Diocesano.

    AMBIENTE INTERNO:Dalla porta d’ingresso in ferro battuto del piano terra (157 cm) si accede immediatamente ad un ascensore (ingresso 78 cm, superficie di dimensioni 126 cm x 97 cm) grazie al quale si accede al primo piano; qui si trovano la biglietteria e il bookshop del museo, uno spazio ampio con pavimentazione liscia in marmo e buono spazio di manovra. Riprendendo lo stesso ascensore si sale al secondo piano dove è possibile iniziare il percorso museale. Le sale sono tutte in piano, i pavimenti sono di marmo liscio perfettamente percorribili sia con carrozzina a spinta che meccanizzata. Gli ingressi alle sale hanno tutti una larghezza superiore ai 90 cm con ottime possibilità di manovra.

     

    BAGNI: Bagni attrezzati con un buono spazio di manovra

  •  

    Il Museo Diocesano  ha sede all’interno del Palazzo Arcivescovile, più specificatamente nell’ala detta “Appartamento del Cardinale”.

    Il museo è sorto con decreto dell’Arcivescovo Ugo Poletti nel gennaio 1968. Le Sale che ospitano il Museo fino a metà anni ’70 del secolo XX° erano la residenza ufficiale degli Arcivescovi. L’ultimo ad abitarvi è stato l’Arcivescovo Ottorino Pietro Alberti che, liberando quell’ala del Palazzo, dava seguito al decreto del suo predecessore Poletti di dar vita al Museo.

    La vasta raccolta di opere, ordinate cronologicamente e tematicamente, è ospitata nelle sale ornate da porte cinquecentesche e dai soffitti decorati tra la fine del XVIII e gli inizi del XIX secolo, con gli stemmi dei religiosi a cui sono dedicate.

    All’interno delle sale  sono esposte opere pittoriche di epoche comprese tra il XIII e il XVIII secolo di artisti come Domenico Beccafumi, Filippino Lippi, e Sebastiano Conca.

    La raccolta di sculture presenta una ricca varietà di stili e materiali: dai gruppi lignei romanici del XIII secolo all’Urbano VIII in bronzo del Bernini ed ancora al S. Filippo Neri, attribuito all’Algardi.

    Inoltre sono presenti una notevole raccolta di paramenti liturgici, con manufatti risalenti ai secoli XIII-XIV e le collezioni di suppellettile in metalli preziosi.

     

[/restab]

 

 

VIA AURELIO SAFFI, SPOLETO