Poggiodomo ( ! In attesa di nuovi sopralluoghi ! )

Poggiodomo ( ! In attesa di nuovi sopralluoghi ! )

E’uno dei piccoli Comuni d’Italia ed è il Comune più alto in quota della Valnerinaa 974 metri s.l.m. Il centro storico è costituito da un castello fondato nel XIII  sevolo, tipico degli insediamenti edificati su uno sperone di roccia, che si è andato via via sfaldando e del quale rimangono poche tracce. Anche la cinta di  mura, sulla quale anticamente si aprivanot tre porte, è quasi scomparsa. Il borgo è situato quasi a picco sul torrrente Tissino ed, è immerso in luogihi in cui la natura domina incontrastata. Per quest’ultimo motivo è stato da rempre luogo di rifugio di monaci ed eremiti,  ma anche di partigiani durante il secondo conflito mondile. Nato nel XIII/XIV secolo,  Poggiodomo enttrò ben prsto a far parte del ducato di Spoleto. Dopo l’anno 1000 appartenne a leonessa, Cascia e Spoleto. Divenne comune nrl 1809 durane l’occupazione napolenia con il distacco dei suoi  territori da Cascia. Nel centro strico di notevole interesse oltre al castello ci sono la chiesa di San Pietro (XIV secolo) con interessanti cicli pittorici all’interno  e la chiesa di San Carlo Borromeo (1633) con all’intero altari lignei barocchi del XVII e XVIII secolo.

 

Indirizzo: Pogggiodomo 06040 (PG)

E-mail: info@iat.cascia.pg.it

Telefono: 0743/79133

, poggiodomo